Villa Adriana - 9 febbraio 2022

 



La tappa odierna dei nostri incontri del Mercoledì è il sito archeologico di "Villa Adriana" a Tivoli dichiarato nel 1999 Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Che dire di questa immensa struttura realizzata dall'Imperatore Adriano tra il 118 e il 138 d.c., non si può che rimanere estasiati dalle varie strutture che la compongono. Ognuna di loro pensata rifacendosi alla cultura greca dell'Imperatore sommata alle sue immense capacita di architetto.

Nulla è stato lasciato al caso: nell'insediamento si trovano Terme ,Biblioteche, Triclinii, immense vasche d'acqua circondate da statue e tanto verde, il Tempio di Venere e Il Teatro Marittimo dove l'Imperatore si ritirava per riposarsi nella massima riservatezza.

Strutture imponenti che il tempo logora inesorabilmente ma, nonostante tutto ciò, riescono a trasmetterci ancora la grandezza e la magnificenza dell'opera e dei fasti di quell'epoca in cui i Romani hanno dominato il Mondo.

Quasi tutti i principali musei e collezioni di Roma e del resto d’Italia, nonché d’Europa, annoverano tra le loro opere esemplari provenienti da Villa Adriana.

Abbiamo trascorso un'intera mattinata all'interno di questo sito seguendo le indicazioni per raggiungere  i vari settori. Stanchi ma soddisfatti siamo tornati al parcheggio antistante l'ingresso della Villa e da li abbiamo raggiunto il Ristorante "Da Totarello" distante poche centinaia di metri e ci siamo rifocillati.

Una buona degustazione di prodotti della tipica cucina romana con lunga chiacchierata per commentare la visita al sito archeologico e per raccontarci alcuni aneddoti legati a ricordi passati per poi cominciare a programmare la prossima uscita.

Di seguito trovate alcuni scatti del sito archeologico di "Villa Adriana".

Arrivederci alla prossima escursione.

Ad maiora semper...!

Webgallery di Angelo




Il SERAPEO








Webgallery di Luigi










 
Ristorante da "Totarello" - Ponte Lucano (Tivoli)

   

Post popolari in questo blog

Monte Castello di Vibio

Nasce il gruppo "Vediamoci il Mercoledì"