Monte Castello di Vibio

 



"...Nel Cuore dell'Umbria un Borgo a forma di Cuore..!"

Chiunque si trovi a visitare l'Umbria, percepisce immediatamente che la bellezza di questa regione sta nella varietà di atmosfere che qui convivono in un armonia che difficilmente si trova altrove.
Scoprire l'Umbria vuol dire fare esperienze da vivere e da raccontare.
Un territorio semplice e autentico dove la vita ha ancora i ritmi di un tempo!
Non a caso diversi borghi medievali sono inseriti nell'elenco dei "Borghi Belli d'Italia".
Uno di questi è per l'appunto Monte Castello di Vibio.


Il nome Monte Castello deriva dalla tipica struttura di fortilizio medievale costruito in cima a un colle.
Il Borgo esisteva già prima dell'arrivo dei romani, ciò è documentato da aree tombali rinvenute a ridosso delle mura perimetrali, ma la fioritura vera e propria del territorio si ha con l'arrivo del dominio di Roma. Difatti la scelta del toponimo "Vibio" pare derivare dal nome di una antica e nobile famiglia di Perugia da cui il nome "Colonia Vibia Augusta Perusia".
Monte Castello ha la sua struttura tipica del "Castrum" medievale, con la cinta di mura ancora quasi del tutto integra con i suoi torrioni, la porta di Maggio si è conservata con tutta la sua torre mentre la porta Tramontana è stata abbattuta.
Dal punto di vista urbanistico all'interno delle mura troviamo una rete viaria costituita da due anelli concentrici collegati da vie traverse che delineano abitazioni medievali e rinascimentali e due chiese: la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo e la Chiesa di Santa Illuminata.


Soffitto sopra l'altare della Chiesa di Santa Illuminata

Il Borgo ospita anche il Teatro della Concordia, il più piccolo teatro all'italiana, uno dei più piccoli al Mondo.


Facciata "Teatro della Concordia"

Cipriano Piccolpasso, cartografo, nel 1568 scriveva che quì si "viveva la vita ideale e che gli hommini di 85 paiono averne 35".
Monte Castello è stata la tappa odierna del nostro "Vediamoci il Mercoledì".
Nonostante siano più di quarant'anni che frequento questo Borgo (arrivai qui, per la prima volta, nell'autunno del 1977) ancora oggi mi emoziono al cospetto di una realtà dove è possibile gustare antichi sapori e vivere con i ritmi della vita di una volta.
Anche i miei compagni di viaggio: Raimondo e Luigi hanno apprezzato molto questo Borgo scattando una discreta quantità di foto.
Di seguito troverete in alcune webgallery una selezione dei nostri scatti da condividere con voi che ci seguite su questo blog.

Buona Visione...!

© AngeloDelleFratte 

WEBGALLERY - ANGELO

Foto: Angelo Delle Fratte

Elaborazione Digitale: Angelo Delle Fratte
























La Città di Todi vista da Monte Castello di Vibio

WEBGALLERY - LUIGI

Foto: Luigi Lena

Elaborazione Digitale: Angelo Delle Fratte























Post popolari in questo blog

Nasce il gruppo "Vediamoci il Mercoledì"

Villa Adriana - 9 febbraio 2022